• Farmacia Berni

Le difese immunitarie: scudo del nostro organismo


Le difese immunitarie sono uno scudo invisibile che il nostro corpo utilizza per difendersi dall'aggressione di infezioni, virus e batteri. Avere delle buone difese, vuol dire avere ferite che si riparano velocemente, traumi che si risolvono tempestivamente ed essere più forti per contrastare eventuali tumori. Infatti sono sempre al lavoro, monitorano il funzionamento dell'organismo e si tengono pronte a difendere l'uomo in caso di attacchi esterni o disfunzioni interne.

Le difese immunitarie sono come un sistema di sorveglianza che tramite processi biochimici e cellulari, si prendono cura dell'uomo e del suo organismo affinché rimanga sano. Per natura c'è chi gode di immunità a determinate infezioni e ancora oggi il motivo per cui avvenga è ancora ignoto.


Perché le difese immunitarie possono indebolirsi e alcune regole utili da seguire

Durante il corso della vita però le difese possono indebolirsi e perdere forza, spesso accade in momenti di stress, durante la gravidanza, perdita o aumento del peso corporeo, dieta errata, carenza di vitamine ecc. Anche l'età gioca un ruolo importante, perché dopo i 50 anni le capacità difensive dell'organismo tendono a declinare. Gli anziani sono le persone in assoluto più soggette a soffrire di basse difese immunitarie, motivo per cui sono più fragili e predisposti a sviluppare malattie. Il fumo influisce sul sistema immunitario, rendendolo più debole, danneggiando le difese immunitarie di gola e bronchi, facilitando l'ingresso di virus e batteri. Anche il consumo di alcol sarebbe da evitare perché inciderebbe sulla carenza di difese immunitarie.

Altre regole da seguire su cui fare attenzione, riguardano l'assunzione e l'abuso di farmaci. Quindi prima di prendere dei farmaci è bene rivolgersi al proprio medico o alla farmacia di fiducia, per evitarne l'uso non necessario. Le terapie di antibiotici, ad esempio, riparano un problema, ma ne potrebbero creare un altro che è quello della destabilizzazione della flora intestinale, per cui può essere utile poi dover ricorrere all'assunzione di integratori di prebiotici per ristabilire il proprio intestino. In gravidanza è ancora più importante assumere farmaci solo se realmente necessari. Di norma, le donne in attesa non hanno una diminuzione delle difese immunitarie, ma potrebbero ammalarsi e sviluppare la febbre, dando noia così allo sviluppo del bambino.


Buone abitudini

una nutrizione sana, ricca di vitamine è il segreto per avere le difese immunitarie alte. Le vitamine più importanti in grado di garantire un giusto apporto energetico, sono quelle antiossidanti (A, C, E) e gruppo B, che lavorano in equipe con i sali minerali, come lo zinco. Tra l'altro, se dopo aver fatto esami clinici si riscontra avere delle carenze di vitamine, queste possono essere ristabilite assumendo gli integratori, affinché si trovi quello più indicato per le proprie esigenze. Sono acquistabili in farmacia e ce ne sono di diversi tipi: pastiglie, sciroppo e bustine idrosolubili.

Il consiglio è poi, quello di far riposare regolarmente l'organismo almeno 7-8 ore per notte, evitando di sottoporsi a situazioni di forte stress lavorativo, psicologico, sociale ecc. Per la salute e benessere del proprio sistema è importante svolgere regolare attività fisica perché collabora ad aumentare l'efficienza delle difese immunitarie.



38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti